Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

stefanobologna Questo scritto vuole essere un invito alla riflessione di quanti credono nel metodo scientifico e partecipano a questo sito nello spirito dell’aiuto alla ricerca.

Un po’ di storia

Oggigiorno quasi tutti sanno in che cosa consiste il metodo scientifico, ma è opportuno fare un breve riassunto di questa “recente” pratica: nel passato la scienza, come la intendiamo oggi, non esisteva, anche se esistevano persone comunque dotate di intelligenza spiccata (basti pensare ad un Archimede, ad un Euclide, ecc,ecc), ma che “lavoravano” senza metodo, ad intuizioni personali, geniali ma pur sempre isolate. Nel XVII secolo pensatori come Cartesio, Galileo e Newton rivoluzionarono letteralmente il modo di fare scienza, anche se loro stessi non compresero a fondo il metodo scientifico (e per questo sono definiti protoscienziati). Galileo Galilei, per esempio, non fu condannato dal Sant’Uffizio perché disse semplicemente che era la terra a muoversi (o meglio, non solo per questo), ma perché arrivò a questa conclusione ribaltando il modo di procedere fino ad allora in uso (principio di autorità): Galileo osservò la natura e ne trasse le dovute conclusioni, mentre era prassi consolidata partire dagli scritti di chi li aveva preceduti (e aveva già tratto le conclusioni) e cercare di adattarvi la realtà (per chi conosce Tycho Brahe, sa di cosa parlo). In tempi più recenti si possono citare molti, scienziati e non (Kant, Einstein, Popper, Feynman (1), tanto per citarne qualcuno), che si sono scontrati sul campo della conoscenza e del metodo da adottare per giungere ad una adeguata comprensione della realtà che ci circonda.

Il metodo scientifico

La buona Wikipedia definisce il metodo scientifico come “modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile”, percorso che oggi si può affrontare sia in maniera induttiva (osservo casi singoli e ne traggo una legge universale) oppure deduttiva (da una idea generale, cerco conferme nella realtà…..si è proceduto in questa maniera, per esempio, per quanto riguarda il Bosone di Higgs, teorizzato molti anni prima della sua verifica sul campo). Uno dei punti importanti guadagnati dalla scienza è la capacità di fare autocritica e di riconoscere i propri limiti, tant’è che si parla di “livelli di confidenza” riguardo una certa scoperta, evitando assolutismi deleteri per la ricerca stessa.

Il nostro gruppo ritiene fondamentale il fatto che la scienza sia condivisibile, aperta e accessibile a tutti, così da poter essere verificata e applicata nel minor tempo possibile.

La scienza “alternativa”

Chiariamo subito un punto: NON esiste una scienza “ufficiale” e una scienza “alternativa”, esiste piuttosto una scienza che segue i dettami del metodo scientifico, sottoponendosi a verifica costante e continua e una scienza che non lo fa e millanta risultati strabilianti senza aver alcun titolo per farlo. La scienza alternativa nella stragrande maggioranza dei casi si concentra in campo medico, per due motivi principali: 1) la salute è il bene più importante che abbiamo e la gente è molto sensibile in questo campo, 2) non sono necessarie competenze specifiche per dire la propria in campo medico ed essere ascoltati. Dice bene in tal senso il sempreverde Uriel Fanelli: “economicamente parlando vinceranno sempre i cialtroni, perche' la competenza costa piu' dell'incompetenza.”(1)

Progressi medici

Uno dei topos dei sostenitori della medicina alternativa è “la scienza medica non è progredita nel tempo”, (teoria legata a doppio filo con quella delle “case farmaceutiche assassine”) affermazione che permette di sostenere vere e proprie campagne d’odio contro i medici o, per esempio, contro le vaccinazioni. A queste persone non basta dimostrare alcuni semplici fatti, tipo l’aumento della vita media, la scomparsa definitiva negli anni 80 (praticamente ieri) di malattie terribili come la poliomielite o il vaiolo, che migliaia di morti e invalidi hanno causato nella storia dell’umanità, no, per queste persone le vaccinazioni sono il male (legandole, senza alcuna prova, all’insorgenza dell’autismo). Ovviamente un ruolo fondamentale hanno, in questo pregiudizio, le case farmaceutiche, veri e propri mostri dispensatori di morte e sofferenze e anche qui a nulla vale sostenere che si, le case sono delle aziende e guardano ai propri guadagni, ma sarebbero stupide nel far morire apposta la gente, che così non comprerebbe più i loro farmaci, oppure il fatto che hanno cure miracolose ma ce le tengono nascoste (ma perché poi? non guadagnerebbero molto di più vendendocele a peso d’oro?). Le cure miracolose nascoste riguardano spessissimo, e qui entriamo veramente nel discorso, il cancro.

Oncologia

Il male del secolo, inutile nasconderci dietro un dito, è il cancro. Ma quale cancro? La domanda è fondamentale per riconoscere a prima vista un alternativo: se qualcuno sostiene che la sua cura è in grado di sconfiggere IL cancro, lo avete sgamato, dal momento che esistono decine di tipi di neoplasie, spesso completamente diverse tra di loro (l’adenocarcinoma polmonare è diverso da tumore del colon-retto, così come un glioblastoma è diverso da un melanoma) e DIVERSE sono le cure che la medicina riesce a mettere in campo: diverse tipologie di chemioterapia, radioterapia, terapie ormonali e genetiche (queste ultime molto promettenti), varie combinazioni di queste, diverse tecniche operatorie, ecc, ecc. L’ “oncologo alternativo”, d’altro canto, cura tutto con una unica soluzione, tipo la cannabis, il veleno di scorpione, gli impacchi di ricotta!!(3) e non accetta nessun confronto con la comunità scientifica (ovvio, sono tutti in combutta tra di loro) sui propri metodi.

Un caso da accademia è un noto “medico” (tra virgolette, dal momento che è stato radiato dall’ordine), tale S., che sostiene di poter curare tutte le neoplasie con il bicarbonato di sodio (da cui il titolo di questo scritto), dal momento che i tumori sono tutti causati dalla candida, un fungo ben noto. Non devo, ovviamente, sottolineare che su milioni e milioni di biopsie fatte da migliaia di tecnici di laboratorio in tutto il mondo, la percentuale di presenza di candida è molto bassa (circa il 7% nelle neoplasie esposte e il 2% in quelle interne) e che comunque è spiegabile semplicemente: la candida è presente normalmente nel corpo umano e si “approfitta” della debolezza causata dal tumore per insidiarvisi. Il signor S., pur ammettendo di non aver mai compiuto una biopsia in vita sua (!!), sostiene che il bicarbonato è in grado di sconfiggerlo senza effetti collaterali (tristemente noti nella chemioterapia) e sostiene inoltre, attenzione, che il cancro è contagioso (dal momento che la candida lo è).

Questa breve descrizione dovrebbe già farvi storcere il naso riguardo questo personaggio, ma il bello deve ancora venire: nonostante la radiazione dall’ordine, le multe e le condanne nei tribunali, il divieto di pubblicizzare la tua teoria, il signor S. trova ancora molti fans e “tifosi” (non so come altro definirli) su internet. Ma allora, perché se questa cura funziona, non si usa negli ospedali? Ma è ovvio: è un complotto delle case farmaceutiche, dal momento che il bicarbonato non è brevettabile e costa poco. Il fatto poi, che il signor S. non abbia mai pubblicato in riviste peer-review, non abbia mai presentato una casistica ordinata dei suoi pazienti (follow-up a medio e lungo termine), non abbia mai accettato confronti con la comunità scientifica è ritenuto dai suoi seguaci segno che ha ragione!! Se volete approfondire per farvi un’idea di come si possa ingannare la gente, seguite il link (3).

Libertà di cura

Concludo questo breve escursus ricordando a tutti che in Italia esiste la libertà di cura e che tutti possono rivolgersi al tipo di terapia che ritengono più consono per la loro situazione. Questo però non deve essere interpretato, come volevano ad esempio i DiBelliani, come un riconoscimento ufficiale di una terapia (con il conseguente rimborso da parte dello Stato) di fronte alla scienza e alla pratica medica.

Il metodo scientifico, pur avendo lacune ed essendone autocosciente, rimane l’unica garanzia per poter avere un discrimine tra ciò che si chiama scienza e ciò che non lo è. E’ un percorso non sempre facile, soprattutto di fronte a chi promette tutto e subito senza cosenguenze, ma è un viaggio che deve essere fatto tutti insieme, condividendo la conoscenza.

Faccio mio un motto scherzoso di Woody Allen: “Userò la medicina alternativa quando avrò una malattia alternativa”

Bibliografia

(1)    http://www.youtube.com/watch?v=jMiQUStPvNA

(2)    Teoria della montagna di merda, Uriel Fanelli.

(3)    http://medbunker.blogspot.it/, gestito da Salvo di Grazia, medico e debunker


Inviato: 25/10/2012 14:47 da boboviz #85037
Avatar di boboviz
Proprio oggi sul TG2 parlavano del dott. S, indagato dalla procura di Roma e da quella di Tirana....

dottor S
Inviato: 17/10/2012 14:15 da boboviz #84632
Avatar di boboviz
erotavlas ha scritto:

Nessuno se la prende con gli oncologi (cardiologi), ma con le multinazionali farmaceutiche... ;)


Tu no, ovvio.
Ma vatti a vedere i forum dei complottisti.....
Per i sostenitori, per esempio, del "metodo" Di Bella, tutti gli oncologi non-dibelliani sono poco meno che assassini seriali
Inviato: 08/10/2012 22:41 da erotavlas #84204
Avatar di erotavlas
boboviz ha scritto:

erotavlas ha scritto:

Il fine delle multinazioni, di qualunque natura esse siano, è sempre lo stesso: il guadagno!
Non gli importa niente se in ballo c'è la salute delle persone, dell'ambiente o altro...

Non dimenticate questa discussione


Nessuno dimentica, ma non esageriamo.
Le case farmaceutiche fanno i propri interessi, che spesso, però, coincidono con quelli dei malati.

E poi stò complottismo sul cancro proprio non riesco a capirlo. Per dire: i tumori sono la seconda causa di morte in Italia, preceduti dalle morti per malattie cardio-circolatorie (infarti, ictus,ecc, ecc). Beh, non ho mai visto un complottista/alternativo prendersela con i cardiologi, a differenza dei bistrattati oncologi....


Nessuno se la prende con gli oncologi (cardiologi), ma con le multinazionali farmaceutiche... ;)
Inviato: 08/10/2012 21:45 da boboviz #84203
Avatar di boboviz
erotavlas ha scritto:

Il fine delle multinazioni, di qualunque natura esse siano, è sempre lo stesso: il guadagno!
Non gli importa niente se in ballo c'è la salute delle persone, dell'ambiente o altro...

Non dimenticate questa discussione


Nessuno dimentica, ma non esageriamo.
Le case farmaceutiche fanno i propri interessi, che spesso, però, coincidono con quelli dei malati.

E poi stò complottismo sul cancro proprio non riesco a capirlo. Per dire: i tumori sono la seconda causa di morte in Italia, preceduti dalle morti per malattie cardio-circolatorie (infarti, ictus,ecc, ecc). Beh, non ho mai visto un complottista/alternativo prendersela con i cardiologi, a differenza dei bistrattati oncologi....
Inviato: 06/10/2012 10:55 da erotavlas #84066
Avatar di erotavlas
Il fine delle multinazioni, di qualunque natura esse siano, è sempre lo stesso: il guadagno!
Non gli importa niente se in ballo c'è la salute delle persone, dell'ambiente o altro...


Non dimenticate questa discussione
Inviato: 05/10/2012 22:12 da benitolapa #84036
Avatar di benitolapa
Articolo interessante, complimenti. Comunque ci sono alcuni ricercatori imbroglioni che portano avanti le ricerche finchè non ottengono il risultato sperato (magari aggiustando un po il campione di partenza!) Per fortuna non tutti.
Comunque le case farmaceutiche hanno un potere enorme.
Inviato: 05/10/2012 21:35 da Venturini Dario #84033
Avatar di Venturini Dario
Lucaperpd ha scritto:

Per esempio qualcuno mi devi dire a cosa serve vaccinare un maschio per la Rosolia, o le femmine per gli Orecchioni ....

Oggi si consiglia di vaccinare anche i maschi, non tanto per proteggere loro ma per diminuire maggiormente la circolazione del virus della rosolia e rendere ancor più improbabile che le donne possano infettarsi durante la gravidanza.


Gli orecchioni invece colpiscono, sintomaticamente, sia maschi che femmine.
Il rischio di danni permanenti nelle femmine è basso (nei maschi il rischio è l'orchite con conseguente possibile ridotta fertilità) e legato solo alla possibilità di sviluppo di meningite o encefalite, ma non ci vedo niente di male comunque a vaccinarsi.
Inviato: 04/10/2012 18:02 da boboviz #83984
Avatar di boboviz
Lucaperpd ha scritto:

Occhio tocchi un tasto molto molto dolente perchè è indiscutibile che alcuni vaccini hanno causato danni irreparabili, certo errori chiaro non dico per questo zero vaccini..

Molti, invece, lo dicono.
I danni provocati, in certe persone, dai vaccini sono ben noti nella letteratura scientifica.
Ma sono, spiace per quelli che ne hanno ricevuto danno, danni molto minori a quelli che ci sarebbero stati se nessuno si fosse vaccinato.

Cosa vuol dire che lavorano migliaia di persone ecc.. perchè secondo te questo basta a controllare le porcate di un'industria, ci sono casi anche di attualità che lo dimostrano.

Diciamo che se esistesse una fantomatica cura per il cancro (tutti i tipi di cancro, ovviamente), ricercatori, medici, ecc, non morirebbero di cancro. Invece succede, purtroppo.
Solo la GlaxoSmithKline ha più di 100.000 dipendenti. Se esistesse qualcosa di miracoloso (tale sarebbe il farmaco in grado di contrastare decine di tipi di neoplasie), verrebbe velocemente di dominio pubblico.
Inviato: 04/10/2012 15:00 da Lucaperpd #83979
Avatar di Lucaperpd
boboviz ha scritto:
Quando un certo dott. Wakefield pubbicò una ricerca (rivelatasi poi falsificata) sulla correlazione tra vaccini e autismo, in Inghilterra migliaia e migliaia di genitori si rifiutarono di vaccinare i figli. Risultato? Una recrudescenza di malattie ritenute ormai "obsolete" e la morte di alcuni bambini.

Occhio tocchi un tasto molto molto dolente perchè è indiscutibile che alcuni vaccini hanno causato danni irreparabili, certo errori chiaro non dico per questo zero vaccini.
Non dico che i vaccini sono inutili come il vaiolo.
Ma altri lo sono e i casi da me citati sono lampanti.
Cosa vuol dire che lavorano migliaia di persone ecc.. perchè secondo te questo basta a controllare le porcate di un'industria, ci sono casi anche di attualità che lo dimostrano.
Quindi guardia alta.
Inviato: 04/10/2012 13:09 da Gattorantolo #83968
Avatar di Gattorantolo
Simone ha scritto:

E infine io sono un idealista e mi piace credere che se un qualche ente di ricerca scoprirà mai come curare una delle tante piaghe che affigge il nostro tempo non stia a guardare solo il lato economico. Ma forse è solo una mia utopia.

:bye:

Per i soldi si fa questo e di piu...alla testa di quei colossi ci sono solo sanguisuga...
Inviato: 04/10/2012 12:46 da boboviz #83963
Avatar di boboviz
Lucaperpd ha scritto:

Alcune malattie è vero sono scomparse ma grazie alla alimentazione, alla vita più pulita e sana, certi vaccini hanno forse solo accellerato la cosa..

No, no, no. Contro il vaiolo, per esempio, non c'è vita sana che tenga....

Per esempio qualcuno mi devi dire a cosa serve vaccinare un maschio per la Rosolia, o le femmine per gli Orecchioni

Quando un certo dott. Wakefield pubbicò una ricerca (rivelatasi poi falsificata) sulla correlazione tra vaccini e autismo, in Inghilterra migliaia e migliaia di genitori si rifiutarono di vaccinare i figli. Risultato? Una recrudescenza di malattie ritenute ormai "obsolete" e la morte di alcuni bambini. :mad:

Non voglio e sottolineo non voglio demonizzare le case farmaceutiche anzi e non voglio esaltare i santoni. Ma tenete la guardia sempre alta.

E su questo siamo d'accordo. Bisogna punire pesantemente le case farmaceutiche quando fanno danni (vedi la vicenda del Talidone), ma non bisogna pensare che "nascondano" le cure. Che poi, io dico, nelle aziende farmaceutiche lavorano MIGLIAIA di persone, è difficile pensare che riescano a tener segreta una cosa del genere....
Il rischio di diventare complottisti è sempre in agguato!!!
Inviato: 04/10/2012 12:35 da boboviz #83962
Avatar di boboviz
Gattorantolo ha scritto:

Io ci vivo nel paese delle industrie farmaceutiche e mi risulta quasi impossibile pensare che in cosi molti anni di ricerca non si sia ancora trovato un qualsiasi rimedio contro il cancro.


PLONK, beccato. :D
"contro IL cancro" non significa nulla, pensavo di averlo ben specificato nell'articolo.
Vatti a vedere, per esempio, le statistiche di 30 anni fa e quelle dell'anno scorso circa il cancro alla mammella. I passi avanti sono stati ENORMI. Ne rimangono ancora molti da fare, è indubbio, ma non per questo bisogna scoraggiarsi.
Inviato: 04/10/2012 11:53 da Simone #83960
Avatar di Simone
Gattorantolo ha scritto:

.. mi risulta quasi impossibile pensare che in cosi molti anni di ricerca non si sia ancora trovato un qualsiasi rimedio contro il cancro


Molti anni di ricerca? Da quanti anni è che si fa ricerca contro il cancro? 20? 30? Non mi sembra poi neanche così tanto... Anche se fossero cent'anno non darei così per ovvio che si trovi una cura assoluta che funzioni sempre e su chiunque. Creare un farmaco non è per nulla banale. Bisogna capire cosa provoca la malattia, studiare a livello atomico le interazioni che vi sono, capirle a fondo, creare un qualcosa che potrebbe far inceppare quel malaugurato meccanismo, verificare che funziona in laboratorio quindi su piccoli animali e solo alla fine sull'uomo. E forse allora avremo un farmaco vendibile. Questa trafila non è così semplice: è molto molto lunga, piena di imprevisti e sembra che solo un miracolo possa farla giungere ad un risultato quanto meno sufficiente. E tanto per coronare il tutto è anche molto molto molto costosa...

Questo per dire: no, non mi sorprendo per nulla che non esista una cura per tutti i vari tipi di cancro.

E infine io sono un idealista e mi piace credere che se un qualche ente di ricerca scoprirà mai come curare una delle tante piaghe che affigge il nostro tempo non stia a guardare solo il lato economico. Ma forse è solo una mia utopia.

:bye:
Inviato: 04/10/2012 11:07 da Gattorantolo #83954
Avatar di Gattorantolo
Io ci vivo nel paese delle industrie farmaceutiche e mi risulta quasi impossibile pensare che in cosi molti anni di ricerca non si sia ancora trovato un qualsiasi rimedio contro il cancro. Alcuni guariscono, si lo so, ma sono solo i fortunati.
Le industrie farmaceutiche ci guadagnano troppo nei farmaci chemioterapeutici...guadagni miliardari...una soluzione al cancro sarebbe per loro la fine...
Inviato: 04/10/2012 10:22 da Lucaperpd #83953
Avatar di Lucaperpd
Su molte considerazioni sono d'accordo ma su altre ho molti dubbi:
Cito : "le case sono delle aziende e guardano ai propri guadagni, ma sarebbero stupide nel far morire apposta la gente, che così non comprerebbe più i loro farmaci".
Farle morire no ma non farle guarire o addirittura ammalarle ... farebbe lievitare di molto i loro guadagni.
Per cui come al solito la verità stà nel mezzo.
Alcune malattie è vero sono scomparse ma grazie alla alimentazione, alla vita più pulita e sana, certi vaccini hanno forse solo accellerato la cosa.
Per esempio qualcuno mi devi dire a cosa serve vaccinare un maschio per la Rosolia, o le femmine per gli Orecchioni ....
Non voglio e sottolineo non voglio demonizzare le case farmaceutiche anzi e non voglio esaltare i santoni. Ma tenete la guardia sempre alta.
Inviato: 03/10/2012 21:56 da Gattorantolo #83938
Avatar di Gattorantolo
boboviz ha scritto:

Su internet trovi di tutto, nel vero senso della parola.
A me piace, e l'ho citato nell'articolo, l'uso della ricotta. Magari non guarisci, ma vuoi mettere? Finito l'impacco della stessa, mangiarsela con un po' di spinaci...

...dipende pero DOVE hai fatto l`impacco... :puke:
Inviato: 03/10/2012 17:15 da boboviz #83926
Avatar di boboviz
baxnimis ha scritto:

Incuriosito dal tuo pezzo ho scorrazzato un po' per il web alla ricerca di prodotti "buoni per tutte le malattie" e ne ho trovato uno che mi piace proprio


Su internet trovi di tutto, nel vero senso della parola.
A me piace, e l'ho citato nell'articolo, l'uso della ricotta. Magari non guarisci, ma vuoi mettere? Finito l'impacco della stessa, mangiarsela con un po' di spinaci...


goditi il momento di gloria :rosik:


:ciapet:
Inviato: 03/10/2012 16:22 da Gattorantolo #83919
Avatar di Gattorantolo
Complimenti, bell`articolo!
Inviato: 03/10/2012 15:50 da baxnimis #83914
Avatar di baxnimis
Incuriosito dal tuo pezzo ho scorrazzato un po' per il web alla ricerca di prodotti "buoni per tutte le malattie" e ne ho trovato uno che mi piace proprio:

Posologia
Per le persone con gravi malattie, 15 gocce due volte al giorno basteranno per stare veramente bene e riacquistare la salute


magari lo scopritore è uno di quei geni che non seguono il metodo scientifico citati nei primi paragrafi :asd:


P.S. ora per rimettere il mio faccione al posto del tuo in prima pagina mi tocca scrivere un altro articoletto.... lo farò ma tra qualche giorno... goditi il momento di gloria :rosik:

Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Written on 11/02/2019, 11:13 by boboviz
boinc-workshop-2019Anche quest'anno si terrà il Boinc Workshop, dal 9 al 12 Luglio a Chicago. La partecipazione è libera e gratuita.

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...