News

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Anche gli scienziati del Cern sono scesi in campo contro il Covid-19 e lo hanno fatto in varie maniere: donando server che stanno per essere dismessi a Folding, donando potenza di calcolo di sistemi inutilizzati (essendo fermo il girellone) a Rosetta e Folding, creando fusti e fusti di disinfettanti (il CERN ha anche laboratori di chimica avanzata, ovviamente), ecc, ecc, ecc.

Discuti questo articolo nel forum (1 risposte).

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

Gli amministratori hanno pubblicato un lungo post in cui spiegano i piani futuri del progetto, sia dal punto di vista scientifico che da quello "tecnico".

Eccolo tradotto:

Volevamo provare ad aiutare tutti a essere consapevoli del fatto che il progetto sta preparando alcune delle più grandi WU proteiche mai eseguite su R@H. L'esecuzione di questi modelli richiederà molto più tempo rispetto alle proteine più piccole: questo renderà molto difficile mostrare accuratamente il "tempo di esecuzione stimato". Aumenterà, quindi, la probabilità che le attività vengano eseguite più a lungo rispetto alle preferenze di runtime della WU, specialmente se si ha una preferenza di runtime inferiore alle 8 ore predefinite. Per adattarsi, il watchdog (il sistema che controlla i checkpoint, NDT) farà un “pisolino” più lungo del solito, ovvero le WU che stanno finendo e che hanno eseguito più di 10 ore di CPU in più rispetto alle preferenze di runtime verranno completate senza iniziare un nuovo decoy.

Questi modelli di lunga durata si tradurranno in un elevato grado di variazione nel tempo di esecuzione tra le attività. È possibile che un'attività venga concessa quasi il doppio del credito rispetto a un'altra. Questo perché ha eseguito due modelli anziché uno. Il credito dovrebbe generalmente essere proporzionale alla quantità di tempo della CPU investito nell'attività. Questa elevata variabilità nella durata rappresenterà una sfida per il manager BOINC nel decidere quanto lavoro dovrebbe richiedere. Puoi aiutare il BOINC Manager a evitare di scaricare troppo lavoro se modifichi le tue preferenze su quanto lavoro archiviare per un giorno (sempre nel profilo utente, NDT).

Inoltre, molti di voi hanno recentemente segnalato unità di lavoro completate prima della loro preferenza di runtime. Questo diventerà più comune anche con questi modelli di “lunga durata”. Ad esempio, se si dispone della preferenza di durata predefinita di 8 ore e il completamento del primo modello richiede 5 ore, dopo 5 ore si interromperà e verrà riportato perché un secondo modello supererebbe la preferenza. Il Team di Progetto preferisce lasciare deselezionate le preferenze di runtime, che attualmente si traducono in una durata di 8 ore. D’altro canto se queste elevate variazioni nei runtime presentano problemi per voi, bisogna anche sottolineare che l'impostazione di una preferenza di durata più lunga si tradurrà generalmente in tempi di completamento più coerenti. (è sufficiente fare attenzione che le modifiche alle preferenze di runtime vengano applicate alle unità di lavoro scaricate esistenti e alle nuove richieste di lavoro.)

Quindi suggeriamo sempre di apportare modifiche solo quando si hanno impostazioni per una piccola cache di lavoro e di modificare le preferenze di runtime solo un paio di valori alla volta, quindi il BOINC Manager ha il tempo di vedere le WU complete con i nuovi runtime: questo aiuta a richiedere la quantità di lavoro che corrisponde alle tue preferenze.

Le unità di lavoro che eseguivano modelli molto corti e terminavano quando raggiungevano i 1.000 modelli (prima della loro preferenza di durata), o altri numeri molto arrotondati, sono stati adattati per consentire un numero massimo di modelli maggiore. Questo aiuterà ad essere più coerenti i tempi di questo tipo di unità di lavoro. Questi lavori più grandi del solito provengono dal nostro server di previsione della struttura Robetta e possono o meno essere correlati al Covid-19 (quindi saranno correlati anche ad altre ricerche come, ad esempio, sul cancro). La proteina Spike, che è stata modellata alla fine di Gennaio e all'inizio di Febbraio e continua a essere modellata (varianti e simili), è di oltre 1000 residui e modellata come un trimero simmetrico.

Da allora la struttura è stata determinata da Cryo-EM (6vsb, 6vxx e 6vyb), le ultime due del laboratorio del Dr. Veesler presso l'Università di Washington. Se la sequenza è maggiore di 1000 residui (2000 è il massimo per una singola catena), il limite di memoria è impostato su 4 GB, quindi se il dispositivo ha memoria sufficiente per singolo core CPU, può eseguire tali lavori.

Discuti questo articolo nel forum (9 risposte).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Travis Desell, amministratore del progetto, ha accettato un nuovo posto di lavoro presso il Rochester Istitute of Technology. Ha portato con sè alcuni studenti e stanno attrezzando un nuovo laboratorio di ricerca. In cantiere anche la creazione di un applicativo gpu per le future indagini.

Discuti questo articolo nel forum (3 risposte).

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

Qualche giorno fa i ricercatori di Folding@Home hanno rilasciato una dichiarazione ufficiale circa il rapporto tra il loro progetto e le criptovalute.

Qui potete trovare il testo.

Discuti questo articolo nel forum (4 risposte).
Discuti questo articolo nel forum (4 risposte).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cari amici scaccolatori,

purtroppo non era più possibile accedere/amministrare il "vecchio" account Twitter (che, infatti, era fermo da 2 anni), abbiamo deciso di crearne uno ex-novo.
Lo potete trovare qui e si chiama "The real Boinc Italy - Boinc in Italiano".

Follow it! Seguiteci!!!

Discuti questo articolo nel forum (2 risposte).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Gli amministratori del sottoprogetto di LHC Sixtrack hanno annunciato una nuova beta del loro applicativo, con pesanti e profonde modifiche del codice sia per quanto riguarda il lato scientifico che per quanto riguarda la risoluzione di bugs.

Non resta che provarle.

Discuti questo articolo nel forum (1 risposte).

Pensieri distribuiti

Articoli

Written on 31/05/2020, 10:32 by boboviz
multisessioni-boinc-su-pcIn questa guida vedremo come creare dei client multipli su una distribuzione GNU/Linux tramite l’utilizzo dei container Docker. E come gestirli tramite...

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...