Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Rosetta_banner

 

AMBITO: Biologia, Medicina
STATO:  ATTIVO 
VOTO: ( 9 )

 

Rosetta@home è un progetto che si occupa di prevedere la struttura tridimensionale delle proteine e le interazioni tra di esse. Lo studio di queste caratteristiche potrebbe portare alla scoperta di cure per alcune delle più diffuse malattie. Le proteine infatti sono i mattoni alla base di tutte le funzioni cellulari ed ognuna ha una funzione diversa data dalla sua struttura che, a sua volta, è data dagli amminoacidi che la compongono.
Quindi, conoscere la struttura equivale a conoscere le funzioni. Aumentando la conoscenza in questo campo, i ricercatori saranno in futuro in grado di dire quali proteine potrebbero essere utili per la cura di varie malattie (come AIDS; Cancro, Malaria o Morbo d'Alzheimer) e persino di modellarne di nuove quando necessario.

 

 

 

 

Rosetta@home Sottotitolato in ITALIANO!

 

Rosetta@home è un progetto di Calcolo distribuito per predire le strutture delle proteine. La sua sede è al Baker Laboratory all'Università di Washington e uno dei responsabili di questo progetto è David Baker (Professore di biochimica all'Università di Washington). A partire da questo progetto si è poi sviluppato il gioco Foldit.
Per questo progetto esiste una fase alfa: RALPH@home.

Per maggiori informazioni visitate il Thread ufficiale presente sul nostro forum.

 

Si ringraziano: Venturini Dario e 7D9 per il video sottotitolato, boboviz per la traduzione delle informazioni generali e dell'approfondimento 1, 7D9 per la traduzione dell'approfondimento 2 e 3.


Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Written on 11/02/2019, 11:13 by boboviz
boinc-workshop-2019Anche quest'anno si terrà il Boinc Workshop, dal 9 al 12 Luglio a Chicago. La partecipazione è libera e gratuita.

Ultime dal Blog

Written on 16/09/2019, 09:51 by boboviz
ci-vuole-un-fisico-bestiale-per-andare-al-cernCome alcuni di voi sapranno, periodicamente, il CERN apre i suoi portoni alla visita di chi vuole andarci e la cosa viene chiamata OpenDays. Questa volta...