Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
abc_status_987 La ricerca del progetto ABC@home ha da poco superato il 98% del totale previsto e vista la rapidità con cui avanza è lecito pensare che si concluderà entro un mese. E poi ? Niente paura, la ricerca si estenderà a numeri sempre più grandi ma è necessario lo sviluppo di nuove applicazioni.
.

 

La ricerca iniziata nel settembre 2005 dall'Università olandese di Leiden si avvia a conclusione. Come sapete si cerca di dimostrare la congettura ABC (qui potete trovare la spiegazione dettagliata) il che significa, senza entrare nei particolari, trovare il numero che rappresenta la qualità massima delle infinite triplette di numeri ABC.

Negli ultimi mesi la ricerca ha subito una improvvisa accelerazione grazie al contributo degli utenti ed ora siamo prossimi al 100%.
abc_progresso
Sino ad ora sono state trovate 211 triplette ABC con una qualità superiore a 1.4 (le uniche di qualche interesse per la ricerca) ma nessuna con qualità superiore a 1.63 (qui trovate la lista completa) ma questo non significa che la ricerca sia conclusa.
L'algoritmo di calcolo del progetto ABC@home non riesce ad analizzare numeri superiori a 20 cifre in quanto il linguaggio C, in cui è scritto il codice sorgente, non consente di lavorare con variabili di valore superiore a 2^64 (circa 0.18 10^20). Quando il progetto sarà al 100% significherà che saranno state analizzate tutte le triplette composte da numeri inferiori a 2^64.
 
Il grafico mostra il numero delle triplette trovate (asse Y verticale) in funzione delle cifre di cui sono composti i numeri delle triplette (asse X orizzontale). Si può notare la zona BLU coperta dal progetto e la zona ROSSA, non ancora analizzata, nella quale si siano trovate con altri metodi delle triplette di buona qualità.
Un esempio di come leggerlo: ci sono 11 triplette di numeri tra i quali il più grande ha 20 cifre.
 
abc_triplette_grandezza
 
Dunque cosa succederà ad ABC@home ? I ricercatori  (in particolare mi riferisco a S@NL-FilmFreak su un thread del sito ufficiale ) affermano che non morirà. Stanno già lavorando a nuove applicazioni che possano aggirare l'ostacolo delle 20 cifre.
Ovviamente l'impossibilità di lavorare con variabili non native del linguaggio di programmazione porterà a un generale rallentamento della elaborazione da parte dei nostri PC ma i ricercatori contano di bilanciare questo effetto con una ottimizzazione spinta del codice.
Il passaggio dall'attuale fase di progetto alla prossima dovrebbe essere graduale, forse mediante riattivazione del progetto BETA, sede naturale dei test sulle nuove applicazioni.
 


Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Written on 11/02/2019, 11:13 by boboviz
boinc-workshop-2019Anche quest'anno si terrà il Boinc Workshop, dal 9 al 12 Luglio a Chicago. La partecipazione è libera e gratuita.

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...