Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Un altro progetto si aggiunge alla lista dei progetti supportati dal team BOINC.Italy: CELS@home (Cellular Environment in Living Systems). Il soggetto della ricerca è l'interazione tra le cellule e la matrice cellulare, cioè quella sostanza gelatinosa in cui si trovano immerse nei diversi tessuti connettivi.
 
.
Tutte le cellule dei diversi tipi di tessuto connettivo si trovano disperse in una sostanza gelatinosa denominata matrice o matrice extracellulare o matrice cellulare. La matrice è costituita da una porzione fibrosa, composta da proteine, inclusa in una soluzione acquosa di proteine, glicoproteine e proteoglicani. Le proteine in questione sono: collagene, elastina, laminina, fibronectina, condronectina e osteonectina\SPARC.
L'adesione delle cellule (tra di loro o con la matrice esterna), la loro migrazione, la comunicazione, la proliferazione e differenziazione sono regolate da una complessa interazione tra le cellule stesse e la matrice che le circonda.


La ricerca nei laboratori del Dr. Zaman (l'artefice del progetto) si focalizza sullo sviluppo di modelli di base, presi dalla meccanica e termodinamica statistica, che diano una comprensione su vasta scala delle interazioni nella matrice cellulare.
 
Per acquisire le informazioni basilari sui meccanismi cellulari bisogna capire sia le meccaniche che le dinamiche all'interno dell'ambiente cellulare. La ricerca sulle meccaniche cellulari punta alla comprensione del ruolo delle proprietà meccaniche cellulari nella regolazione dei fenomeni di adesione e migrazione. Sono di particolare interesse le proprietà meccaniche delle cellule tumorali ai diversi stadi della formazione del tumore e della diffusione del cancro.
Questa è l'area di competenza propria del Dr. Zaman le cui ricerche nel 2006 aprirono nuovi orizzonti sulla ricerca sul cancro e fornirono nuove speranze per una migliore comprensione delle metastasi.
 
Lo scopo principale del progetto intrapreso è quello di sviluppare una struttura (un ambiente) ibrida meccanica-biochimica per studiare la sinergia tra i movimenti e le comunicazioni cellulari in uno spazio tridimensionale.
Gli esperimenti con microscopi ad alta risoluzione su diverse cellule cancerogene sono complementari all'uso di modelli quantitativi matematici e computazionali. Inoltre una forte collaborazione con esperti medici di questa malattia permettono di studiare il problema alle sue fondamenta ma anche da un punto di vista biologico.
 
 
Il progetto è sicuramente valido e supportato da una università di tutto rispetto (Università del Texas a Austin) anche se mostra una evidente carenza di risorse e in generale di esperienza degli sviluppatori (solo un migliaio di WU, solo applicazioni per SO Windows).
Lo sviluppo è continuo e le prime pubblicazioni scientifiche non si sono fatte attendere. Speriamo per la nostra salute che anche i risultati non tardino a venire.
 
 
 
Per chi volesse contruibuire:
 
NOTA: con questo progetto è perfettamente normale ricevere 2-3 WU al giorno. Gli sviluppatori immettono in rete una WU per volta e, visto il buon numero di sostenitori, questa unità viene rapidamente assegnata. Diciamo che ci vuole una certa dose di "costanza" per elaborare per questo progetto.



Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Written on 21/05/2018, 21:55 by boboviz
nuovo-client-boinc-7-10-2Oggi è stato ufficialmente rilasciato il nuovo client Boinc, la versione 7.10.2 Qui la lista delle modifiche rispetto alla versione precedente.

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...