Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

DDM problemDistributed Data Mining è un progetto che ha come scopo quello di compiere scoperte scientifiche mediante l'analisi di immensi set di dati.

Può capitare, a chi si sente di condividere gli scopi di questa ricerca, di trovare nella propria casella di posta elettronica una mail che più o meno suona così:

Dear ******,

your machine appears to have a misconfigured BOINC:

It seems there is no java installation on your PC.
Did you install java 1.6 on this computer?
Boinc expects the path to java.exe to be stored in your PATH variable.
Usually this is automatically done during java installation.
Maybe you have to set it manually. More infos under www.java.com/en/download/help/path.xml

Thank you for your support!

Sincerely,
Nico Schlitter
dDM Project Manager

This email was automatically generated and will be sent three times (once per week) until the problem is solved. Afterwards your host will be automatically excluded from dDM.

Passato il primo momento di stordimento, e prima che il vostro computer venga estromesso di forza da questo progetto, urge trovare una soluzione. Che è meno complicata di quanto può sembrare all'inizio, basta seguire attentamente e con calma questi pochi passi, avendo cura di, innanzitutto, bloccare la richiesta di lavoro per Distributed Data Mining dalla scheda "Progetti" e, sempre dalla stessa scheda, procedere anche alla sospensione del progetto, e scegliere la procedura corretta per il proprio sistema operativo.

Windows

Prima di tutto è necessario controllare di avere una versione di Java adeguata. Per verificarlo ci si può collegare al sito di Java per verificare se è installato sul proprio computer la versione più aggiornata. Nel caso non fosse disponibile, è possibile scaricarla dall'area download del sito. Una volta installato ed eseguita la verifica, è possibile procedere alla configurazione corretta del sistema operativo:

Windows 7 / Vista

1. Apriamo il menu Start e clicchiamo con il tasto destro del mouse su "Computer" e scegliamo la voce "Proprietà";

2. Nella finestra che compare scegliamo la voce "Impostazioni di sistema avanzate" che compare sulla sinistra della finestra;

3. Si apre quindi una finestra dove si possono definire le impostazioni per le prestazioni, profili utente, avvio e ripristino. Sotto questi bottoni compare quello con scritto "Variabili d'ambiente..." che cercavamo e lo clicchiamo con il tasto sinistro del mouse;  la finestra che si apre presenta il riquadro "Variabili dell'utente per... " e il riquadro "Variabili di sistema". In quest'ultimo riquadro cerchiamo la variabile "PATH" (senza apici) e controlliamo, facendo doppio clic ed avendo cura di non cancellare niente, che sia presente il collegamento al programma Java. In genere il collegamento è questo:

C:\Program Files\Java\jre6\bin

oppure:

C:\Program Files (x86)\Java\jre6\bin

Se è già presente una delle due diciture il sistema operativo è correttamente settato. Se non troviamo uno dei due indirizzi bisogna aggiungerlo. Nella seconda riga, detta "Valore variabile", ci posizioniamo in fondo al testo già presente, inseriamo un punto e virgola ";" e poi scriviamo il primo indirizzo se stiamo usando Windows 7 a 32 bit, il secondo se è a 64 bit. Fatto questo diamo "OK" a tutte le finestre fino ad uscire.

4. Arrestiamo BOINC cliccando con su "File" e quindi su "Esci da BOINC" (attenzione: si fa riferimento alla visualizzazione avanzata). Una volta arrestato basta riavviarlo per far funzionare questo progetto.

Windows XP

1. Start -> Pannello di controllo -> Sistema -> Avanzate;

2. Alla voce "Variabili di sistema" clicchiamo su "Variabili d'ambiente", cerchiamo la voce "PATH" (senza apici) e la apriamo con un doppio click.

3. Analogamente a Windows 7 e Vista, controlliamo che sia presente il collegamento al programma Java. In genere il collegamento è questo:

 C:\Program Files\Java\jre6\bin

oppure:

C:\Program Files (x86)\Java\jre6\bin

Se è già presente una delle due diciture il sistema operativo è correttamente settato. Se non troviamo uno dei due indirizzi bisogna aggiungerlo. Nella riga detta "Valore variabile", ci posizioniamo in fondo al testo già presente, inseriamo un punto e virgola ";" e poi scriviamo il primo indirizzo se stiamo usando Windows XP a 32 bit, il secondo se è a 64 bit. Fatto questo diamo "OK" a tutte le finestre fino ad uscire.

4. Arrestiamo BOINC cliccando con su "File" e quindi su "Esci da BOINC" (attenzione: si fa riferimento alla visualizzazione avanzata). Una volta arrestato basta riavviarlo per far funzionare questo progetto.

Linux

Per controllare quale versione di Java abbiamo installato dobbiamo accedere al terminale e digitare:

%java -version

Se dovesse restituire un messaggio d'errore di "java: Comando non trovato" allora la variabile "PATH" non è correttamente settata.

BASH shell (come Ubuntu)

1. Da terminale apriamo il file di startup con il comando:

~/ .bashrc

2. Cerchiamo e modifichiamo la variabile "PATH":

PATH="$PATH":/usr/local/jdk1.x.x/bin:

export PATH

Al posto delle "x" dovete mettere i numeri della cartella di installazione di Java che trovate al percorso:

/usr/local

3. Salviamo e chiudiamo la finestra.

4. Riapriamo nuovamente il terminale e verifichiamo che tutto sia andato a buon fine digitando:

%java -version

5. Arrestiamo BOINC cliccando con su "File" e quindi su "Esci da BOINC" (attenzione: si fa riferimento alla visualizzazione avanzata). Una volta arrestato basta riavviarlo per far funzionare questo progetto.

C shell (come Solaris)

1. Da terminale apriamo il file di startup con il comando:

~/ .cshrc

2. Settiamo la variabile "PATH" in questo modo:

set path=(/usr/local/jdk1.x.x/bin )

Al posto delle "x" dovete mettere i numeri della cartella di installazione di Java che trovate al percorso:

/usr/local

3. Salviamo e chiudiamo la finestra.

4. Riapriamo nuovamente il terminale e verifichiamo che tutto sia andato a buon fine digitando:

%java -version

5. Arrestiamo BOINC cliccando con su "File" e quindi su "Esci da BOINC" (attenzione: si fa riferimento alla visualizzazione avanzata). Una volta arrestato basta riavviarlo per far funzionare questo progetto.

Una volta seguita la procedura corretta dovrebbe tornare tutto a posto, potete tornare a far scaricare a BOINC le elaborazioni distribuite da questo progetto e proseguire nel vostro aiuto alla scienza.

Fonti: PATH and CLASSPATH - The Java Tutorial


Inviato: 15/05/2012 22:30 da Herr Fritz 27 #80344
Avatar di Herr Fritz 27
Si si ci sono passato anch'io, l'ho buttata giù proprio per quello... :)

Più che altro non so quanto possa essere corretta la parte di Linux... Lì è stato un mero copia -> traduci -> incolla...:(
Inviato: 14/05/2012 10:36 da baxnimis #80267
Avatar di baxnimis
Ottimo !

Qualcuno di noi ci era già passato, ma non avevamo messo giù niente di ben fatto come questa guida

;)

Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Written on 21/05/2018, 21:55 by boboviz
nuovo-client-boinc-7-10-2Oggi è stato ufficialmente rilasciato il nuovo client Boinc, la versione 7.10.2 Qui la lista delle modifiche rispetto alla versione precedente.

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...