Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
banner_projectgeneric




AfricanClimate@Home (concluso)
 
La fase 1 del progetto si è conclusa (luglio 2008). I ricercatori stanno analizzando i risultati per prepararsi alla fase 2.
 
 
Scopo del progetto
Lo scopo di AfricanClimate@Home è di sviluppare dei modelli climatici più accurati per specifiche regioni dell’Africa. Questo servirà come base per capire come il clima cambierà in futuro così che possano essere attuate delle misure progettate per attenuare gli effetti negativi del cambiamento climatico. L’enorme potenza computazionale di World Community Grid verrà usata per capire e ridurre l’incertezza con cui i processi climatici sono simulati sull’Africa.


Importanza

Il cambiamento climatico globale è ad oggi riconosciuto come uno dei più pressanti problemi a cui deve far fronte la comunità mondiale. Gli effetti negativi del cambiamento climatico globale sono fonte di grande preoccupazione in tutte le aree del mondo. Comunque, è ampiamente riconosciuto che gli impatti saranno percepiti maggiormente nei paesi sottosviluppati, dove le infrastrutture e l’accesso ad appropriate cure mediche e altre servizi sociali, che sono critici per alleviare e rispondere agli effetti dei cambiamenti climatici, sono spesso assenti.

In quest’ottica, l’Africa, un continente vulnerabile agli stress legati al clima, affronta una difficile sfida. I molteplici effetti di un clima variabile in Africa sono dimostrati chiaramente dalla grande inondazione in Mozambico nel 2000 e 2001, che ha lasciato più di un milione di persone senza casa e ne ha uccise migliaia, così come la mancanza di piogge sperimentata in molte zone del sud Africa negli ultimi anni che ha contribuito ad una diffusa mancanza di cibo. Non è ancora chiaro come la frequenza di questi estremi climatici cambierà in futuro, ma se lasciati incontrollati, gli attuali problemi sociali dell’Africa potranno aggravarsi, lasciando una devastazione ancora più grande e perdita di vite umane.
 
 
 
Requisiti minimi:
* Almeno 512 MB RAM (con memoria virtuale abilitata)
* 1 GB Hard Disk disponibile
* Capacità di visualizzare grafici 8-bit a risoluzione 800x600
* Connessione ad internet almeno a 512kpbs
* Sistema operativo: Windows ME, 2000, XP, or Vista


Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Guida WSL

Updated
Written on 26/02/2021, 18:14 by boboviz
guida-wslGuida a Boinc su WSL   Su stimolo di un nostro volontario abbiamo provato a far funzionare il client boinc in una macchina virtuale linux (ci sono...

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...