Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
qcn_banner




Algoritmi di triggering (individuazione dell'evento sismico)
QCN è progettato per monitorare rapidamente un gran numero di sensori sismici utilizzando i PC direttamente collegati agli accelerometri sia per la raccolta dati sia per il calcolo degli algoritmi di triggering. L'algoritmo confronta il valore misurato dell'accelerazione con la media registrata nei precedenti 60 secondi e determina se il segnale è fuori dalla norma. Quando l'intensità del segnale misurato (distinguendo tra componente orizzontale e verticale) è maggiore di tre volte rispetto alla deviazione standard dei precedenti 60 secondi, allora al 99% sappiamo che il segnale misurato non è rappresentativo del "rumore di fondo" registrato nel precedente minuto.
In questi casi il PC collegato al sensore invia un trigger al server QCN indicando esattamente l'ora, l'ampiezza del segnale, l'indirizzo IP e altre informazioni pertinenti.

 

NOTA: la deviazione standard indica quanto mediamente si discostano i dati raccolti rispetto alla media generale; per fare un esempio se la magnitudo degli eventi sismici varia da 0,5 a 2,5 allora si potrebbe dire che la media è 1,5 e la deviazione standard è 1, un "vero" terremoto con magnitudo 6 avrebbe una differenza dalla media di 6-1,5=4,5 ben più grande di 1 e sarebbe segnalato al server.

 

Dato che il trigger incorpora poche informazioni, non certo tutto il tracciato dell'onda sismica, potrà essere inviato al server QCN molto rapidamente: tipicamente in meno di 4 secondi dagli Stati Uniti e meno di 5 dal resto del globo. Il numero di trigger registrati dai singoli sensori attualmente variano in modo significativo, da 0 a 800 al giorno con una media di 35 al giorno. L'intera registrazione dell'onda sismica viene inviata al server centrale solo ad avvenuta conferma del terremoto, in questo modo il server non è soggetto a un carico eccessivo di dati in ingresso.
Il PC collegato al sensore cancella i suoi dati solamente quando il server conferma di averne una copia digitale, o è stata verificata l'inesistenza dell'evento sismico, o è trascorsa una settimana dal trigger.

Per determinare se una serie di trigger rappresenta un "probabile terremoto" il server QCN utilizza un filtro simile a quello utilizzato dai PC dei volontari. Il server verifica se la frequenza di trigger provenienti da una certa area geografica supera di 6 volte il valore della deviazione standard (dello stesso parametro, trigger al secondo) per quell'area, considerando la media degli ultimi 10 minuti. In questo caso se gli orari dei trigger possono essere rappresentati su una mappa come una propagazione d'onda circolare da un'unica origine allora l'evento è identificato come "probabile terremoto".

 

qcn_art_fig3 
Figura 3. Terremoto di Reno. (A) Posizione dei sensori nella regione (triangoli neri), i due laptop QCN (triangoli blu), epicentro del terremoto (stella rossa). (B) Registrazione digitale dei due sensori regionali a banda larga (in nero) e dei due sensori dei laptop QCN (in blu) in ordine dal più vicino al più lontano dall'epicentro del terremoto. Tutte le registrazioni dei sensori regionali (eccetto il WCN) sono tagliate e questo rende priva di fondamento qualsiasi stima della magnitudo. 

 

I nostri trigger
Per facilitare la ricerca dei trigger degli utenti del team elenco di seguito i sensori attivi:
 

Utente / sensore

Host ID Link

Stato host

Ultima attività (*)

Totale giorni attività (**)

Elevation

Sensore

Città

Regione

Aliprandi

15794

attivo

 

818

?

24F8

Como

Lombardia

astroale 1

4793

attivo

 

1005

10m

24F8

Genova

Liguria

astroale 2°

8833

attivo

 

826

10m

24F8

Genova

Liguria

Baxnimis

16533

attivo

 

567

215m liv. mare

24F8

Udine

Friuli V.G.

Baxnimis 2°

19772

attivo

 

340

215m liv. mare

24F8

Udine

Friuli V.G.

Daniele (bdaniele79)

6690

inattivo

17/06/2011

771

?

24F8

Reggio E.

Emilia R.

Erotavlas (BOINC)

8649

attivo

 

205

424Fl (!)

24F8

Siena

Toscana

Erotavlas 2°

6094

attivo

 

25

?

Mac Intel

Siena

Toscana

cinolorenzo

9135

attivo

 

698

?

24F8

Aosta

ValleD'Aosta

Gandalfk7

6765

inattivo

19/01/2010

164

?

24F8

Bologna

Emilia R.

xxx (Lord.UniKorn)

6605

inattivo

09/11/2009

83

?

24F8

Caltagirone

Sicilia

morse

15574

attivo

 

477

?

24F8

Reggio E.

Emilia R.

meteochiusi (paolo)

8103

inattivo

31/05/2010

340

?

24F8

 

 

Wizard83

7411

attivo

 

866

0m

24F8

Padova

Veneto

(*) data dell'ultima WU elaborata sull'host più recente (rilevata manualmente il 19/10/2011)

(**) somma dei giorni (WU) di sorveglianza sensore su tutti gli host utilizzati (rilevata manualmente il 19/10/2011)

 

Gli eventi in Italia
Ecco alcuni link che raccolgono i dati sugli eventi sismici italiani


Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Articoli

Written on 31/05/2020, 10:32 by boboviz
multisessioni-boinc-su-pcIn questa guida vedremo come creare dei client multipli su una distribuzione GNU/Linux tramite l’utilizzo dei container Docker. E come gestirli tramite...

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...