Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
LHC_banner

 

AMBITO: Fisica
STATO:  ATTIVO 
ATTACH: https://lhcathome.cern.ch/lhcathome/
VOTO: ( N.P. )

 

LHC@Home, in passato, era un progetto del CERN (Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire, Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare).
 
Attualmente, è diventato il Grid del Cern, ovvero il progetto che raccoglie al suo interno gli altri progetti riguardanti l'LHC, ovvero Atlas, CMS, Alice, LHCb ( Beauty ), Sixtrack e VirtualLHC ( l'ex Test4Theory ).

 

LHC sta per Large Hadron Collider, che è il più grande e potente acceleratore di particelle mai costruito. Questo progetto aiuta a migliorare la struttura e la ricerca dell'LHC, simulando il viaggio delle particelle attraverso il tunnel lungo 27 Km. Con l'aiuto delle informazioni calcolate gli addetti che controllano l'acceleratore possono calibrare i magneti superconduttori per fare sì che i fasci di particelle che si muovono all'interno dell'LHC restino sotto controllo e non causino danni alla struttura stessa.

 

 

  lhc_schema

Visualizzazione 3D complessiva dell'LHC

 

I fisici di tutto il mondo si propongono di utilizzare LHC per avere risposte a varie questioni che reputano fondamentali per il proseguimento dell'indagine fisica, tra le quali:

 

Per ulteriori informazioni visitate il thread ufficiale presente nel nostro forum.


LHC_banner




Scopo del progetto

SixTrack, l'attuale applicazione per LHC@Home, serve a analizzare dati essenziali per verificare la stabilità a lungo termine delle particelle ad alta energia all'interno dell'acceleratore. Lyn Evans, capo del progetto LHC, dice che i risultati ottenuti tramite SixTrack stanno realmente facendo la differenza dandoci una maggiore comprensione di come il LHC si comporterà.

Come funziona

Solitamente SixTrack simula il viaggo all'interno dell'anello di 60 particelle contemporaneamente.
La simulazione prosegue all'incirca per 100.000 giri completi dell'anello di 27km (a volte 1 milione di giri). Potrebbero sembrare molti ma si tratta di meno di 10 secondi di tempo reale dato che in questo breve lasso di tempo le particelle vengono accelerate fino a velocità prossime a quelle della luce.

Questa simulazione produce quindi dati sufficienti a valutare se il raggio rimarrà ancora a lungo in un'orbita stabile o rischierà di perdere il controllo e finire fuori dal percorso contro le pareti dell'acceleratore.
Una eventualità del genere sarebbe un problema davvero serio che potrebbe significare uno stop forzato per riparazioni se dovesse davvero realizzarsi.

Ripetendo questi calcoli migliaia di volte, ogni volta cambiando diversi parametri, è possibile scoprire le condizioni grazie alle quali il raggio rimarrà stabile.

gra1Spazio di fase stabile di una particella

gra2Spazio di fase instabile di una particella

Immagini dello spazio di fase per una particella con orbita stabile (sopra) e orbita instabile (sotto). Lo spazio di fase traccia i punti dove le particelle ritornano al termine di ogni giro. Per la particella stabile si tratta di uno spazio circoscritto mentre la particella instabile tende a vagare per tutto lo spazio di fase. Ad un certo punto le particelle instabili lasciano definitivamente la loro orbita e vanno perdute. (immagini protette da copyright, concesse dal CERN)

 


LHC_banner




Stato del progetto: progetto attivo
Iscrizione libera.

 

Requisiti minimi: nessuno
Gli sviluppatori non segnalano requisiti minimi da rispettare ma visto che l'applicazione non ha richieste esorbitanti di memoria e termina in tempi brevi, questo progetto è consigliato anche per utenti con processori datati. Molto utenti infatti utilizzano ancora fruttuosamente vecchi Pentium 2 e 3 con 128MB di RAM

 

Screensaver: disponibile

lhc_screensaver

Lo screensaver mostra un set di particelle simili a quelle che vengono simulate nel progetto. Al momento i loro movimenti sono definiti da un algoritmo che è indipendente da SixTrack anche se è stato pianificato di creare una versione dello screensaver che mostri i reali movimenti del raggio di particelle che SixTrack sta simulando.

 

Assegnazione crediti: fissati per singola WU
Quorum = 2 (se è >1 le WU dovranno essere convalidate confrontando i risultati con quelli di altri utenti).

 

Applicazioni e WU disponibili: vedi scheda "Link"
Cliccare sulle icone relative alle "Applicazioni" ico32_applicazioni e allo "Stato del server" ico32_server.

 

Sistemi operativi supportati: vedi scheda "Info tecniche"

 

Dati specifici sull'elaborazione: vedi scheda "Info tecniche"
Per ottenere dati sulla durata media dell'elaborazione, la RAM necessaria e la dead line, consultare la scheda "Info tecniche" qui a destra. Per informazioni particolareggiate (specifiche per applicazione e sistema operativo, intervallo di backup e crediti assegnati) rifarsi alla pagina dei risultati del progetto WUprop@home.

 

Problemi comuni: vedi elenco
Specifici di Linux
* Le applicazioni per Linux potrebbero produrre molti errori di I/O se la directory di lavoro è montata in NFS. Non siamo a conoscenza di quale combinazioni di NFS, opzioni e sistema operativo client/server riscontrino questi problemi
* Ci sono stati problemi con i client Linux su sistemi con HyperThreading o Multi-Core ma sono stati risolti aggiornando il kernel. Se le Work Units iniziano a riportare errori, considerate l'opzione di aggiornare il kernel.
* I client Linux richiedono meno crediti dei client Windows per lo stesso ammontare di lavoro. Questo è un problema del client BOINC e non ci possiamo fare molto
* Nessuno screensaver per ora, ma hanno in programma di portare lo screensaver di Windows su Linux
* Sembra che LHC@Home sia molto sensibile agli errori di calcolo e quindi l'overclock non sempre è ben tollerato da questo progetto.
* Esistono alcune WU che si concludono nel giro di pochi secondi (anche meno di 1). Il motivo è semplice: le simulazioni vanno fuori controllo immediatamente. Questo NON è un problema del vostro computer e tantomeno di SixTrack. Capita infatti che alcuni fasci di particelle impattino immediatamente contro le pareti. Questo NON inficia la validità del vostro lavoro. Tuttavia pare che il validator (il software che si occupa di riconoscere i risultati delle WU) non comprenda correttamente questi risultati. Infatti queste WU hanno un claimed credit inferiore a 0.01. Essendo le prime due cifre decimali uguali a 0 esso arrotonda a 0 e qui nasce l'errore. Se avete alcune di queste WU in pending, non vi preoccupate.

 


LHC_banner




Supporto al progetto: supportato
Per unirsi al team BOINC.Italy consultare la scheda "Link" qui a destra cliccando sull'icona relativa al "JOIN" ico32_bi.

 

Referente/i: ReLeon
Se sei interessato al progetto e vuoi dare una mano diventando referente, contatta i moderatori in privato o attraverso le pagine del forum.

 

Posizione del team nelle classifiche modiali:



Andamento dei crediti giornalieri:



Andamento del RAC:



Statistiche interne: vedi scheda "Link"
Cliccare sulle icone relative alle "Statistiche progetto" ico32_stats o alla "Classifica utenti" ico32_classutenti (solo per iscritti al team).

 

Statistiche BOINC.Stats: vedi scheda "Link"
Cliccare sulle icone relative alle "Statistiche del team sul progetto" ico32_boincstats o alla "Classifica dei team italiani" ico32_statita.

Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login