presentazione1small.jpgLa prima presentazione è stata quella di Dario. Essa si è basata su una considerazione emersa dalla partecipazione in questa community: poichè normalmente non c’è alcun tipo di organizzazione nella gestione del lavoro e questo stesso motivo porta spesso gli utenti a non rendersi conto di quanto viene portato avanti e quindi a non comprendere l'importanza del lavoro che viene svolto, è necessario cambiare rotta e iniziare, sempre nell’ottica della massima flessibilità, a rendere tutti quanti partecipi di cosa viene fatto, in modo che l’operato dei contributori venga giustamente valorizzato e che la community possa presentare, periodicamente, i risultati concreti della sua esistenza, dimostrando così la propria utilità e il proprio impegno.

Ha quindi mostrato le attività realizzate dalla community durante il 2010, in poco più di 3 mesi (aggiornate al 19/04):
 
  • 100 news dai progetti tradotte;
  • 13 articoli su BOINC, la ricerca, i nuovi progetti, realizzati;
  • 4 nuovi progetti supportati e la creazione delle loro pagine;
  • l’iniziativa BOINC the Wiki!, che con 2 nuove pagine create, 6 modificate e 3 in lavorazione (la lista la trovate in fondo all'articolo relativo) - oltre a una quantità di collegamenti utili a renderle più facilmente reperibili - , ha mostrato come la community sia interessata a - e in grado di lavorare per – A) fornire informazioni sul calcolo distribuito B) far conoscere agli utenti italiani questo strumento di supporto alla Scienza.
 
Queste attività sono quelle che danno un reale valore al sito di BOINC.Italy e che lo rendono il più completo, aggiornato e frequentato nel panorama del calcolo distribuito in Italia
 
Hanno portato, sempre da inizio anno, all’iscrizione di 227 nuovi utenti, circa il 10% del totale. I risultati sono quindi buoni, in termini di iscrizioni, ma non ancora sufficienti per quanto riguarda la diffusione del calcolo distribuito e per la conoscenza del sito. Ci sono circa 45mila italiani che conoscono BOINC , alcune migliaia che lo usano, (fonte: BOINCStats) decine di milioni che posseggono un computer collegato a Internet (fonte: Istat). Di fronte a un target così imponente, i numeri attuali sono incoraggianti ma devono essere anche un elemento di sprono a fare di più, perché le potenzialità sono enormi.

Ovviamente tutte queste attività non si sono portate avanti da sole ed è quindi stato doveroso dedicare un momento per ringraziare tutti coloro che, in questi mesi, hanno in qualche modo contribuito al lavoro della community:


La presentazione si è poi conclusa con un paio di screenshot relativi a ProjectFork , un plugin per la gestione del lavoro che è stato inserito nel nuovo sito e che verrà utilizzato per assicurare il completamento dei lavori, favorire la tracciabilità, l’assegnazione dei compiti e la gestione dei progetti. Grazie a ProjectFork si potrà in ogni momento sapere su cosa la community sta lavorando, a che punto è arrivata, cosa manca da fare e soprattutto cosa è già stato fatto, nell’ottica di rendicontazione che prima è stata sottolineata come necessaria. Della gestione si occuperà Dario.
 
Potete scaricare la presentazione cliccando QUI
 


Per commentare questo post nel forum devi effettuare il login

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...

Pensieri distribuiti

Articoli

Written on 11/02/2019, 11:13 by boboviz
boinc-workshop-2019Anche quest'anno si terrà il Boinc Workshop, dal 9 al 12 Luglio a Chicago. La partecipazione è libera e gratuita.

Ultime dal Blog

Written on 19/06/2017, 14:38 by boboviz
addio-lugano-bellaCari sodali scaccolatori,come alcuni di voi sanno, il sottoscritto, oltre ad essere appassionato di Boinc, è anche "appassionato" di HPC e, visto che il...